Prestazioni

INDENNITA’:

 Tra le attività a favore dei lavoratori, il Fislas eroga indennità in caso di malattia, maternità, infortunio, bonus bebè e borse di studio.

Malattia, maternità e infortunio operai agricoli

MALATTIA: € 20,00 al giorno, da 1 a 20 giorni. € 15,00 al giorno, da 21 a 90 giorni.

L’indennità viene corrisposta anche per i giorni di carenza di intervento previdenziale (3 giorni) e viene corrisposta per un massimo di 90 giorni l’anno.

 INFORTUNIO: € 20,00 al giorno, da 1 a  90 giorni.

MATERNITA’: Viene riconosciuta alle lavoratrici agricole un’indennità economica di maternità pari a € 10,00 al giorno, da 1 a  90 giorni.

 

Bonus Bebè operai agricoli

 BONUS BEBE’: € 200,00 una tantum (può essere richiesto sia dal padre che dalla madre del bambino).

 

Borse di Studio operai agricoli

Le BORSE DI STUDIO possono essere erogate ai lavoratori agricoli e ai loro figli.

L’erogazione varia a seconda del titolo di studio in possesso:

 . LICENZA SCUOLA MEDIA INFERIORE: €300,00

. LICENZA SCUOLA MEDIA SUPERIORE: € 600,00

. DIPLOMA DI LAUREA: € 1000,00

Nel caso di possesso di specialistica, laurea in agraria o altre discipline inerenti al settore agricolo, verrà corrisposto un premio aggiuntivo di € 200,00.

 

COME RICHIEDERE LE PRESTAZIONI

Le domande vanno presentate al Comitato FISLAS su apposito modello, entro e non oltre 180 giorni dal ricevimento da parte di INPS o INAIL dalla liquidazione inerente l’indennità di malattia, maternità o infortunio (fatta eccezione della domanda per il Bonus bebè che si può presentare entro l’anno dalla nascita del bambino e la domanda per Borse di Studio che deve essere presentata ad apertura del Bando).

Alla domanda, nella quale vanno indicate le aziende presso cui l’operario agricolo ha lavorato (nonché il numero di giornate svolte se trattassi di O.T.D.) va allegato il prospetto di liquidazione elaborato INPS O INAIL dimostrativo del periodo di malattia, maternità o infortunio.

 

 PRESTAZIONI A SOSTEGNO DEL REDDITO:

Il Fislas ha deliberato nuove prestazioni a favore dei dipendenti e aziende agricole della provincia di Latina iscritte all’Ente e in regola con i versamenti FIMI-CAC.

 

 Visite dentistiche, odontoiatriche e pulizia denti operai agricoli

VISITE DENTISTICHE, ODONTOIATRICHE E PULIZIA DENTI: il Fislas ha previsto un rimborso di € 50,00 per tutti i lavoratori di aziende agricole iscritte all’Ente e in regola con i versamenti FIMI-CAC.

Il servizio può essere richiesto entro e non oltre 90 giorni dalla data dell’emissione della fattura o della ricevuta, una sola volta all’anno per il lavoratore o un componente del nucleo familiare.

NOTE: ogni lavoratore può richiedere al massimo un rimborso pari a € 50,00 annui; se vengono erogati servizi per importi inferiori a € 50,00 il Fislas provvederà al rimborso dell’importo presente in fattura.

 

 Visite oculistiche e acquisto lenti operai agricoli

VISITE OCULISTICHE E ACQUISTO LENTI: il Fislas ha previsto un rimborso di € 50,00 per tutti i lavoratori di aziende agricole iscritte all’Ente e in regola con i versamenti FIMI-CAC.

Il servizio può essere richiesto entro e non oltre 90 giorni dalla data della fattura o della ricevuta, una sola volta all’anno per il lavoratore o un componente del nucleo familiare.

NOTE: ogni lavoratore può richiedere al massimo un rimborso pari a € 50,00 annui; se vengono erogati servizi per importi inferiori a € 50,00 il Fislas provvederà al rimborso dell’importo presente in fattura.

 

 Contributo acquisto libri scolastici operai agricoli

 RIMBORSO LIBRI DI TESTO: il Fislas ha previsto un rimborso di € 150,00 per i costi sostenuti l’acquisto dei libri di testo scolastici per i figli dei lavoratori di aziende agricole iscritte all’Ente e in regola con i versamenti FIMI-CAC che frequentano le scuole medie inferiori e superiori (sono esclusi i rimborsi per l’acquisto di testi universitari).

Il servizio può essere richiesto entro e non oltre 90 giorni dalla data dell’emissione della fattura o della ricevuta, una sola volta all’anno per un componente del nucleo familiare.

NOTE: ogni lavoratore può richiedere al massimo un rimborso pari a € 150,00 annui; se vengono erogati servizi per importi inferiori a € 150,00 il Fislas provvederà al rimborso dell’importo presente in fattura.

La fattura o ricevuta deve essere intestata al richiedente.

 Visite mediche aziendali

VISITE MEDICHE AZIENDALI: il Fislas ha previsto un rimborso di € 15,00 per ogni dipendente che effettua la visita medica, per un massimo complessivo annuo di € 500,00 per le aziende con meno di 50 dipendenti e di € 1000,00 per le aziende con più di 50 dipendenti. Possono richiedere il rimborso tutte le aziende agricole iscritte all’Ente e in regola con i versamenti FIMI-CAC.

Il servizio può essere richiesto entro e non oltre 90 giorni dalla data della fattura o della ricevuta, una sola volta all’anno.

NOTE: la fattura deve essere intestata all’azienda.

 

 

  COME PRESENTARE LE DOMANDE

  1. Scarica e compila la modulistica del servizio a cui sei interessato (dal menu DOWNLOAD).

  2.  Invia la richiesta ad uno dei seguenti recapiti:

  • via email all’indirizzo segreteria@fislas.com o fislas@pec.it

  •  via FAX al numero 0773/1871140

  • a mano presso la propria Associazione di Categoria (che ti può aiutare alla compilazione)

  • a mezzo posta al seguente indirizzo:  FISLAS via Don Minzoni,2 -04100 Latina

 

222222e